Sunday, May 19, 2019   ::  
      

"IN NOME DEL POPOLO MERIDIONALE"         

  

 

 

Manifesto EFA per le Elezioni europee 2019

 

 

 http://www.e-f-a.org/home/

 

L'Altro Sud-UDS è membro  del Partito europeo dell'EFA (European Free Alliance) e dell'APL(Alleanza dei Popoli liberi). Aderisce al gruppo dei partiti autonomisti nazionali per un "Patto di Autogoverno". Collabora con l'Istituto Internazionale per il Regionalismo e il Federalismo presso Monaco di Baviera 

Video

L’Altro Sud is a cultural-political movement which is inspired  by European Regionalism. The South of Italy (Two Sicilies) is an ancient and authoritative nation with about eight centuries of common history. The purpose of this organization is to contribute, with other European territories, at the construction of a Europe of the Peoples and of the Cultures. Defend the interests of the Southern Italian Regions in a Europe of the solidarity and identity.

 

 

Per ricevere informazioni sulle nostre iniziative e per lasciare commenti sul Forum , Vi chiediamo di iscriverVi al sito e lasciare il Vostro indirizzo e mail, cliccando qui.  Scrivete, com'è diventato di abitudine,  direttamente le Vostre valutazioni e idee nei commenti agli articoli del Blog. Per qualunque informazione o contatto scrivi al seguente indirizzo: laltrosud@laltrosud  

 

Seguici su facebook

 

CALABRIA NEL CUORE

ABRUZZO NEL CUORE

CAMPANIA NEL CUORE

SICILIA NEL CUORE

LA PUGLIA NEL CUORE 

LUCANIA NEL CUORE 

SARDEGNA NEL CUORE  

  

 

   
 Print   
 La bustina suddista    
   
 Print   
 BELSUD news    

L'Altro Sud riporta Le Due Sicilie in Europa (vedi il filmato)

I"l nostro è un Paese in pezzi. Ripeterlo fa paura, ma non è detto che sia un male" . Un libro infuocato, che irrompe con forza nel dibattito politico e tratteggia scrupolosamente gli scenari di un futuro che non è mai stato così prossimo.

 

 

 

   
 Print   
 Siti di riferimento collegati    

 APL (Alleanza Libera dei Popoli)

  EFA  (European Free Alliance)

Esquerra  (Esquerra Republicana de Catalunya:partito nazionalista progressista Catalano)

BNG (Bloque Nacionalista Galego:partito nazionalista progressista Galiziano)

BLOC (El BLOC Nacionalista Valencià:partito nazionalista progressista Valenziano)

SNP (Scottish National Party: partito nazionalista progressista Scozzese) 

di Lerro Giorgio

 

 

"STEFANO" Prodotti di alta qualità

   

 _______________________________

VIDEO 

Fermiamo lo scempio in Basilicata dove si potrebbe destinare fino al 70% del territorio regionale allo sfruttamento petrolifero. Serve una mobilitazione permanente delle popolazioni meridionali contro questa violenza dello stato italiano che continua a considerare il Mezzogiorno solo una colonia da spremere e che ha consegnato i nostri territori alle compagnie petrolifere

 ORA E' TEMPO DI REAGIRE!

   
 Print   
 Video    

Video "Un Altro Sud c'è". Rassegna di immagini del Sud stereotipato della criminalità e del degrado contrapposto al Sud positivo, della gente perbene, degli eroi, della cultura, dell'arte, della Storia di un popolo che è stato Nazione per otto secoli.

   
 Print   
 LIBERA    

L'ALTRO SUD aderisce a

   
 Print   
 Traditional Minorities    

 

 

Mission

"United in diversity", states the European Union. The European Parliament needs to guarantee that we live up to that statement and defend our diversity, a diversity which is best measured by the well being of Europe’s national and linguistic minorities.

Role of the Intergroup
The Intergroup serves as an open forum for exchanging ideas and views on the situation and future of traditional minorities, national communities and languages. In order to promote awareness and understanding of minority issues in Europe, the Intergroup serves as a meeting point for political groups, European institutions, non-governmental organisations and minority representatives. 
   
 Print   
      

 

Nicola Perrini, ingegnere, docente di elettronica con numerose esperienze professionali - in particolare nel campo delle Energie Rinnovabili e dell'impiantistica industriale - è attualmente Coordinatore Nazionale de L'Altro Sud-UDS. Meridionalista doc, è autore stimatissimo di numerosi contributi sulla Questione Meridionale e sulle nuove opportunità di sviluppo del Mezzogiorno. 

coordinamento.nazionale@laltrosud.it 

   
 Print   
 VIVI IL SUD    

ORA PENSIAMO A NOI. Diamo forza alle nostre realtà produttive.

Dei prodotti che i cittadini meridionali acquistano, solo il 6% è made in Sud. Un consumo più consapevole potrebbe ribaltare il destino della nostra terra.

Ti invitiamo a comprare, dove è possibile, prodotti del nostro Sud o fare una vacanza nelle nostre bellissime regioni. Inviaci il tuo nome, costruiremo insieme, con orgoglio, un grande esercito di cittadini che, amando la propria comunità, scende in campo concretamente per difendere l'occupazione e la ricchezza di tutto il Mezzogiorno. 

Inviaci la tua adesione a:

laltrosud@laltrosud.it

   
 Print   
 VIDEO    

Intervista ad Antonio Gentile (presidente L'ALTRO SUD)

   
 Print   
      

 

l'Altro Sud - Uds è anche su

Per accedere alle pagine di Facebook bisogna essere registrati. Chi è interessato, può farlo cliccando qui.

Gruppi su facebook promossi da l'Altro Sud-Uds:

L'ALTRO SUD!

Salviamo lo stabilimento FIAT di Pomigliano d'Arco

Forza Napoli...in tutti i sensi!

Caserta non è solo camorra e "monnezza"

 Ci bastava Caligola a fare senatori i cavalli!

   
 Print   
 UsersOnline    
Membership Membership:
Latest New User Latest: ChloeFalcone
New Today New Today: 1
New Yesterday New Yesterday: 1
User Count Overall: 4760

People Online People Online:
Visitors Visitors: 61
Members Members: 0
Total Total: 61

Online Now Online Now:
   
 Print   
 visitatore n°    
contadores de visitascontatori web
   
 Print   
 New_Blog    
You must be logged in and have permission to create or edit a blog.
   
 Print   
 Blog_List    
   
 Print   
 OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    
Location: BlogsL'ALTRO SUD    
Posted by: 242658@aruba.it 23/02/2018 19.55

OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA

di Antonio Gentile

 Dalla fine degli anni Ottanta del Novecento, con il crollo dell'universo comunista e con il superamento della "guerra fredda" e della politica dei due blocchi, ci si auspicava che la contrapposizione ideologica, spesso violenta, tra destra e sinistra fosse, ormai, retaggio del passatoSi sperava, soprattutto, che dopo il superamento della modernizzazione fordista, la riduzione della lotta classista e l'affermazione del postmoderno, il contrasto politico assumesse i toni moderati e ragionevoli del confronto tra programmi diversi e diventasse il luogo privilegiato del nuovo protagonismo delle comunità. 

Ma, purtroppo, questa speranza è andata persa. E così, in particolare in Italia, come per una maledizione divina, ogni individuo continua ad essere velenosamente etichettato di destra o di sinistra. Sembra quasi che un cittadino, pur nato libero di pensare e di agire, non possa sfuggire a questa "classificazione politica", ormai diventata una specie d'appartenenza genetica. 

Eppure, i concetti sostanziali della politica si sono fortemente svuotati dei loro principi storici e il limite tra i due "pensieri" politici è estremamente sottile Se la destra storica italiana, caratterizzata da una forte componente sociale è praticamente sparita, ed è diventata sempre più subalterna al "padrone di Arcore" e all'interesse padano della Lega, la sinistra lontana anni luce dal suo patrimonio storico, si è lanciata anch'essa all'inseguimento del treno neoliberista, spesso tramando sottobanco con "l'avversario padrone", cui ha spianato la strada al potere.

 La differenza tra sinistra e destra, certamente non sparirà e non sarà solo questione di polarità. Una certa diversificazione rimarrà circa il concetto d'uguaglianza: la sinistra favorisce una maggiora giustizia sociale ed uguaglianza (intesa come emancipazione), mentre la destra concepisce la società come inesorabilmente gerarchica. Ma la conseguenza del permanere di questa virulenta contrapposizione è una perenne tensione che s'instaura nel Paese e, il perpetuarsi di faide politiche e spartitorie, rende difficile o addirittura impossibile gestire l'interesse collettivo e rappresentare il bene pubblico al di sopra delle parti.  

 

Sembra, dunque, giunto il momento in cui l'Italia, prendendo atto di questa schizofrenia del sistema nella quale è inserita, si ribelli e ridiventi soggetto libero ed autonomo dei propri destini. Aprendo sempre più ai valori di comunità, rivitalizzando le culture locali, riscoprendo le radici storiche comuni e reagendo ai processi di omologazione, di standardizzazione e di omogeneizzazione propri della globalizzazione.

www.laltrosud.it

laltrosud@laltrosud.it

SIAMO SU FACEBOOK

Permalink |  Trackback

Comments (15)   Add Comment
Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Ignazio Messina on 23/02/2018 20.37
Buona analisi! La politica oggi è solo un comitato d'affari per spartirsi le risorse degli italiani

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Antonio Cafasso on 24/02/2018 19.55
Ormai destra e sinistra sono aria fritta e non vogliono dire più niente, ora tocca ai cittadini riprendersi i propri territori e quindi la propria libertà

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Daniel on 25/02/2018 11.19
i partiti non hanno più valori e né idee di riferimento in pratica vivono alla giornata pensando ai fatti loro. Credo anche io che le città o meglio la macroregione meridionale si renda autonoma nel gestirsi e nel progettare il proprio futuro senza farsi governare dai nemici della nostra gente.

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Noi Siciliani on 27/02/2018 11.11
Ora che siamo liberi dalle ideologie ritorniamo ad essere noi stessi cioè un popolo con una sua identità storica

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Loredana on 27/02/2018 19.04
Dalla Sicilia con amore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Pino Cardella on 28/02/2018 18.16
Ringrazio Massimo per la bellissima iniziativa a favore del voto pulito. L'Altro Sud siciliano sta facendo scuola in un territorio contaminato dalla corruzione e dal voto di scambio. Mi auguro che il candidato presente nelle liste di Cinque Stelle possa farcela a superare la prova elettorale. <br>Auguri!

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Massimo Musumeci on 01/03/2018 19.53
Ciao Pino, sono contento che l'iniziativa abbia avuto successo, L'Altro Sud mi sta sempre più entusiasmando vedrai quante cose faremo poi

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Catello on 03/03/2018 19.07
FORZA RAGAZZI! Il sud saprà vendicarsi in queste elezioni

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Michele on 04/03/2018 12.24
Lasciate perdere quei quattro rancorosi perditempo presenti nei gruppi meridionalisti che sanno vivere solo leccando il sedere ai politici di turno. Come si può pensare che caricature come il Vanna Marchi del partito del sud o la ragazzetta esibizionista al servizio di don Giggino possano essere riferimento per la nostra gente. Sono delle macchiette che cercano un po' di notorietà per dare un minimo di motivazione alla loro squallida vita, mandateli al quel paese

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Lilly on 09/03/2018 20.00
La sinistra è una barzelletta, la destra è un covo di egoismi e razzismo, meglio liberi e protagonisti

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Sergio on 12/03/2018 11.21
Ci vediamo a Melfi!

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Massimo Colonna on 12/03/2018 18.21
Sono d'accordo con Antonio Gentile l'unica alternativa al crollo dei partiti storici non può che essere la riscoperta della propria identità storica e politica.

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Paolo on 13/03/2018 10.18
oltre la politica c'è il territorio ora è il momento di liberarci dalla schiavitù

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Catello on 26/03/2018 17.36
Speriamo che dalla Carta di Melfi parta la NOSTRA RISCOSSA

Re: OLTRE LA DESTRA E LA SINISTRA    By Massimo Musumeci on 01/04/2018 17.39
Auguri ragazzi! Felicissima Pasqua, W L'Altro SUD


Your name:
Title:
Comment:
Add Comment   Cancel 
   
  
 Blog_Archive    
   
 Print   
      

 

Ti riconosci solo nel Sud del sottosviluppo, della criminalità organizzata, del degrado socio-ambientale e degli atteggiamenti incivili?

NOI NO!
 
Noi c'identifichiamo nel Sud della gente onesta, operosa, intelligente, che è la maggioranza della popolazione meridionale.
 
Noi crediamo nel Sud della legalità, della cultura, della sana ed efficiente imprenditorialità, della ricerca avanzata, delle professioni e del grande ed eccezionale patrimonio artistico.
 
Noi sappiamo che il Sud è stato tra i principali protagonisti della storia e della civiltà mediterranea ed europea.
 
 
PER DARE VOCE A QUEST'ALTRO SUD SCENDIAMO IN CAMPO!
   
 Print   
      

Morti per la LEGALITA'. Morti per la LIBERTA'. Morti per UN ALTRO SUD.

 

 

   
 Print   
Home :: Il Manifesto e le Nostre Idee :: Origini della Secessione Italiana :: Manifesto EFA per le elezioni europee 2019 :: L'identità meridionale :: I nostri impegni per il Sud :: La bustina suddista :: Comunicati stampa :: Video :: l'Altro Sud e l'Ambiente :: Hanno detto di Napoli :: Eventi ed Appuntamenti :: Forum :: Archivio Documenti :: Organizzazione e Contatti :: Tesseramento e Statuto :: Sostienici :: Elezioni Regionali 2010 - Comunali 2011 :: Elezioni Amministrative 2009
Copyright (c) 2007    ::   Terms Of Use