giovedì 20 settembre 2018   ::  
      

"IN NOME DEL POPOLO MERIDIONALE"         

 L'Altro Sud-UDS è membro dell'EFA (European Free Alliance) e dell'APL(Alleanza dei Popoli liberi)

    

 http://www.e-f-a.org/home/

 

MANIFESTO EFA ELEZIONI EUROPEE 2019:

http://www.e-f-a.org/about-us/documents/1-electoral-manifestos/2019/

 

 

Video

L’Altro Sud is a cultural-political movement which is inspired  by European Regionalism. The South of Italy (Two Sicilies) is an ancient and authoritative nation with about eight centuries of common history. The purpose of this organization is to contribute, with other European territories, at the construction of a Europe of the Peoples and of the Cultures. Defend the interests of the Southern Italian Regions in a Europe of the solidarity and identity.

Per ricevere informazioni sulle nostre iniziative e per lasciare commenti sul Forum , Vi chiediamo di iscriverVi al sito e lasciare il Vostro indirizzo e mail, cliccando qui.  Scrivete, com'è diventato di abitudine,  direttamente le Vostre valutazioni e idee nei commenti agli articoli del Blog. Per qualunque informazione o contatto scrivi al seguente indirizzo: laltrosud@laltrosud  

 

Seguici su facebook

 

CALABRIA NEL CUORE

ABRUZZO NEL CUORE

CAMPANIA NEL CUORE

SICILIA NEL CUORE

LA PUGLIA NEL CUORE 

LUCANIA NEL CUORE 

SARDEGNA NEL CUORE  

   
 Stampa   
 La bustina suddista    
   
 Stampa   
 BELSUD news    

L'Altro Sud riporta Le Due Sicilie in Europa (vedi il filmato)

QM: La nuova pubblicazione di approfondimento della testata "il Brigante". Contiene interessanti articoli del fondatore della rivista Gino Giammarino, del direttore dell'EFA (European Free Alliance) Gunther Dawen e del presidente de L'Altro Sud Antonio Gentile

 

 

   
 Stampa   
 Siti di riferimento collegati    

 APL (Alleanza Libera dei Popoli)

  EFA  (European Free Alliance)

Esquerra  (Esquerra Republicana de Catalunya:partito nazionalista progressista Catalano)

BNG (Bloque Nacionalista Galego:partito nazionalista progressista Galiziano)

BLOC (El BLOC Nacionalista Valencià:partito nazionalista progressista Valenziano)

SNP (Scottish National Party: partito nazionalista progressista Scozzese) 

di Lerro Giorgio

 

 

"STEFANO" Prodotti di alta qualità

   

 _______________________________

VIDEO 

Fermiamo lo scempio in Basilicata dove si potrebbe destinare fino al 70% del territorio regionale allo sfruttamento petrolifero. Serve una mobilitazione permanente delle popolazioni meridionali contro questa violenza dello stato italiano che continua a considerare il Mezzogiorno solo una colonia da spremere e che ha consegnato i nostri territori alle compagnie petrolifere

 ORA E' TEMPO DI REAGIRE!

   
 Stampa   
 Video    

Video "Un Altro Sud c'è". Rassegna di immagini del Sud stereotipato della criminalità e del degrado contrapposto al Sud positivo, della gente perbene, degli eroi, della cultura, dell'arte, della Storia di un popolo che è stato Nazione per otto secoli.

   
 Stampa   
 LIBERA    

L'ALTRO SUD aderisce a

   
 Stampa   
 IL BRIGANTE    

 

Newspaper of the Sud

   
 Stampa   
      

 

Nicola Perrini, ingegnere, docente di elettronica con numerose esperienze professionali - in particolare nel campo delle Energie Rinnovabili e dell'impiantistica industriale - è attualmente Coordinatore Nazionale de L'Altro Sud-UDS. Meridionalista doc, è autore stimatissimo di numerosi contributi sulla Questione Meridionale e sulle nuove opportunità di sviluppo del Mezzogiorno. 

coordinamento.nazionale@laltrosud.it 

   
 Stampa   
 VIVI IL SUD    

ORA PENSIAMO A NOI. Diamo forza alle nostre realtà produttive.

Dei prodotti che i cittadini meridionali acquistano, solo il 6% è made in Sud. Un consumo più consapevole potrebbe ribaltare il destino della nostra terra.

Ti invitiamo a comprare, dove è possibile, prodotti del nostro Sud o fare una vacanza nelle nostre bellissime regioni. Inviaci il tuo nome, costruiremo insieme, con orgoglio, un grande esercito di cittadini che, amando la propria comunità, scende in campo concretamente per difendere l'occupazione e la ricchezza di tutto il Mezzogiorno. 

Inviaci la tua adesione a:

laltrosud@laltrosud.it

   
 Stampa   
 VIDEO    

Intervista ad Antonio Gentile (presidente L'ALTRO SUD)

   
 Stampa   
      

 

l'Altro Sud - Uds è anche su

Per accedere alle pagine di Facebook bisogna essere registrati. Chi è interessato, può farlo cliccando qui.

Gruppi su facebook promossi da l'Altro Sud-Uds:

L'ALTRO SUD!

Salviamo lo stabilimento FIAT di Pomigliano d'Arco

Forza Napoli...in tutti i sensi!

Caserta non è solo camorra e "monnezza"

 Ci bastava Caligola a fare senatori i cavalli!

   
 Stampa   
 UsersOnline    
Iscritti Iscritti:
L'ultimo utente Recente: JasonCarne4
Nuovi utenti di oggi Nuovi utenti di oggi: 2
nuovi utenti di ieri Nuovi utenti di ieri: 6
Utenti contati Complessivamente: 4333

Persone On-line Persone Online:
Visitatori Visitatori: 28
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 28

Online adesso Adesso Online:
   
 Stampa   
 visitatore n°    
contadores de visitascontatori web
   
 Stampa   
 New_Blog    
Devi loggarti ed avere i permessi per creare o modificare un blog.
   
 Stampa   
 Blog_List    
   
 Stampa   
 L'Altro Sud, la lunga marcia    
Luogo: BlogsL'ALTRO SUD    
Inviato da: 242658@aruba.it 23/11/2017 20.22

L'ALTRO SUD, LA LUNGA MARCIA

di Antonio Gentile 

La lunga marcia de L’Altro Sud, iniziata dieci anni fa, aveva uno scopo preciso: ridare dignità e rappresentatività alla Comunità meridionale in un’ottica di massima autonomia. Rafforzando il sentimento di appartenenza collettiva, che fa riferimento ad una precisa identità nazionale, sarebbe stato possibile determinare una mobilitazione volta ad ottenere il controllo politico sul territorio.

Oggi, l’Italia - e più in generale lo stato moderno - si presenta come una realtà non omogenea, in cui convivono gruppi sostanzialmente diversi. La formazione degli stati europei, come sappiamo, ha annullato ogni coincidenza tra confini politici-territoriali e confini culturali, eliminando la differenziazione. E, in questo processo di omogeneità interna, si è assistito, come nel caso italiano, ad un meccanismo di assimilazione forzata che ha imposto la cultura del gruppo dominante attraverso una “fusione” colonizzatrice. Per il Sud Italia, piegato da questa logica includente, contraddittoria e devastante, non rimane altra alternativa che quella di recuperare i propri spazi di autonomia, sottraendosi a quella logica delle “società centrali“.

La battaglia politica che L’Altro Sud ha portato avanti in questi anni, insieme ad altre realtà territoriali, ha certo contribuito a risvegliare il sentimento di appartenenza comune - occultato dagli eventi storici - e di ritrovata solidarietà.

Oggi, però, questo processo di mobilitazione e di “conflitto identitario”, deve varcare i confini del proprio territorio ed entrare nello scenario europeo ed internazionale, ridando al Mezzogiorno quel ruolo perduto di comunità politica nazionale.

Basta, dunque, con una visione del Sud fatta solo di precarietà, insicurezza, degrado. L’antica Comunità meridionale potrà risorgere solo uscendo dalla gabbia della sottomissione e della dipendenza.

Massima autonomia nella gestione politica e delle proprie risorse; recupero della dignità nazionale sullo scenario europeo; rapporto diretto con le regioni d’Europa; modelli innovativi di partecipazione politica. Questi alcuni tra i punti guida che L’Altro Sud porta ora in Europa in questa tappa fondamentale della sua evoluzione politica.

La lunga marcia verso la riaffermazione della dignità nazionale meridionale raggiunge, dunque, il suo obiettivo principale, con l'ingresso de L'Altro Sud in Europa nel Partito  dell'EFA presente nel Parlamento europeo, sconvolgendo ogni concezione liquidatoria circa la irreversibilità della cancellazione politica e culturale del nostro Sud.

L’Altro Sud inaugura, dunque, una nuova pagina di storia.

www.laltrosud.it

laltrosud@laltrosud.it

Permalink |  Messaggio di ritorno

Commenti (12)   Aggiungi Commento
Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Mirian a 24/11/2017 19.42
Una lunga ma affascinante marcia verso il nostro riscatto, emozionante

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Barbara a 26/11/2017 13.43
Questa è la strada giusta anche perché se rimaniamo chiusi in noi stessi agli altri non interessa niente

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Catello a 26/11/2017 17.52
grazie ragazzi ma c'è molto ancora da fare comunque complimenti per la tenacia

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Antonio Cafasso a 27/11/2017 11.51
Molti contestano l'Europa però credo che sia una opportunità per tutti noi, la Lega ha provato all'inizio a portare l'Italia fuori in modo da creare le condizioni per una secessione del nord ma non è riuscita. Per il nostro Sud rimanere in Europa è una garanzia e bene fate ad agire in questo contesto, siete gli unici ad avere una visione globale della politica e delle dinamiche nazionali. E' lì che bisogna rifondare il nuovo Sud o meglio le Due Sicilie.

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Domenico a 27/11/2017 18.39
Da pugliese amante della propria terra sono orgoglioso che voi portiate in Europa il nome del meridione anzi meglio quello delle Due Sicilie e spero che la lunga marcia giunca presto al suo obiettivo finale.

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Nadia a 03/12/2017 18.29
Non vi conoscevo ma da ora vi seguirò con costanza, siete molto interessanti e professionali e già questo dice molto buon lavoro.

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Maria Gallo a 04/12/2017 20.44
Come faccio a conoscervi personalmente? Vorrei parlare con il presidente Gentile o con Di Maio e Perrini per rappresentarvi a Torino, fate presto!!!!

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da L'Altro Sud a 05/12/2017 9.50
Cara Maria Gallo, puoi fissare un appuntamento mandando un messaggio con i tuoi recapiti all'indirizzo laltrosud@laltrosud.it oppure presidenza.nazionale@laltrosud.it. Ti richiamiamo noi. Grazie<br>

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Michele a 15/12/2017 19.20
Ma dove sono gli zombi meridionalisti che coltivano solo l'esaltazione personale? Dov'è il "Vanna Marchi" leccafondelli di "don Gigino" che spara balle da anni e nessuno gli dà un calcio nel sedere? l'Altro Sud e pochi altri si salvano perché hanno un'idea politica precisa e un progetto portato avanti seriamente anche in Europa ma intorno c'è un deserto di miseria umana e poveri cristi rigonfi di protagonismo e fantasie adolescenziali.

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Paolo a 20/12/2017 18.48
Bravo Michele!! Però rimane il fatto che non c'è unità a sud e i poteri godono

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Noi Siciliani a 12/01/2018 20.42
Dovreste essere voi a rappresentarci a Roma, sarebbe tutta un'altra storia

Re: L'Altro Sud, la lunga marcia    Da Domenico Bianchi a 23/01/2018 19.16
Vi aspettiamo a BARI per concordare le varie tappe per concordare la nascita di una federazione. Saluti<br>


Nome:
Titolo:
Commento:
Aggiungi Commento   Annulla 
   
  
 Blog_Archive    
   
 Stampa   
      

 

Ti riconosci solo nel Sud del sottosviluppo, della criminalità organizzata, del degrado socio-ambientale e degli atteggiamenti incivili?

NOI NO!
 
Noi c'identifichiamo nel Sud della gente onesta, operosa, intelligente, che è la maggioranza della popolazione meridionale.
 
Noi crediamo nel Sud della legalità, della cultura, della sana ed efficiente imprenditorialità, della ricerca avanzata, delle professioni e del grande ed eccezionale patrimonio artistico.
 
Noi sappiamo che il Sud è stato tra i principali protagonisti della storia e della civiltà mediterranea ed europea.
 
 
PER DARE VOCE A QUEST'ALTRO SUD SCENDIAMO IN CAMPO!
   
 Stampa   
      

Morti per la LEGALITA'. Morti per la LIBERTA'. Morti per UN ALTRO SUD.

 

 

   
 Stampa   
Home :: Il Manifesto e le Nostre Idee :: Origini della Secessione Italiana :: Vivi il Sud! :: L'identità meridionale :: I nostri impegni per il Sud :: La bustina suddista :: Comunicati stampa :: Video :: l'Altro Sud e l'Ambiente :: Hanno detto di Napoli :: Eventi ed Appuntamenti :: Forum :: Archivio Documenti :: Organizzazione e Contatti :: Tesseramento e Statuto :: Sostienici :: Elezioni Regionali 2010 - Comunali 2011 :: Elezioni Amministrative 2009
Copyright (c) 2007    ::   Condizioni d'Uso