Monday, October 26, 2020   ::  
      

"IN NOME DEL POPOLO MERIDIONALE"         

  

 

 

Manifesto EFA per le Elezioni europee 2019

 

 

 http://www.e-f-a.org/home/

 

L'Altro Sud-UDS è membro  del Partito europeo dell'EFA (European Free Alliance) e dell'APL(Alleanza dei Popoli liberi). Aderisce al gruppo dei partiti autonomisti nazionali per un "Patto di Autogoverno". Collabora con l'Istituto Internazionale per il Regionalismo e il Federalismo presso Monaco di Baviera 

Video

L’Altro Sud is a cultural-political movement which is inspired  by European Regionalism. The South of Italy (Two Sicilies) is an ancient and authoritative nation with about eight centuries of common history. The purpose of this organization is to contribute, with other European territories, at the construction of a Europe of the Peoples and of the Cultures. Defend the interests of the Southern Italian Regions in a Europe of the solidarity and identity.

 

 

Per ricevere informazioni sulle nostre iniziative e per lasciare commenti sul Forum , Vi chiediamo di iscriverVi al sito e lasciare il Vostro indirizzo e mail, cliccando qui.  Scrivete, com'è diventato di abitudine,  direttamente le Vostre valutazioni e idee nei commenti agli articoli del Blog. Per qualunque informazione o contatto scrivi al seguente indirizzo: laltrosud@laltrosud  

 

Seguici su facebook

 

CALABRIA NEL CUORE

ABRUZZO NEL CUORE

CAMPANIA NEL CUORE

SICILIA NEL CUORE

LA PUGLIA NEL CUORE 

LUCANIA NEL CUORE 

SARDEGNA NEL CUORE  

  

 

   
 Print   
 La bustina suddista    
   
 Print   
 BELSUD news    

L'Altro Sud riporta Le Due Sicilie in Europa (vedi il filmato)

I"l nostro è un Paese in pezzi. Ripeterlo fa paura, ma non è detto che sia un male" . Un libro infuocato, che irrompe con forza nel dibattito politico e tratteggia scrupolosamente gli scenari di un futuro che non è mai stato così prossimo.

 

 

 

   
 Print   
 Siti di riferimento collegati    

 APL (Alleanza Libera dei Popoli)

  EFA  (European Free Alliance)

Esquerra  (Esquerra Republicana de Catalunya:partito nazionalista progressista Catalano)

BNG (Bloque Nacionalista Galego:partito nazionalista progressista Galiziano)

BLOC (El BLOC Nacionalista Valencià:partito nazionalista progressista Valenziano)

SNP (Scottish National Party: partito nazionalista progressista Scozzese) 

di Lerro Giorgio

 

 

"STEFANO" Prodotti di alta qualità

   

 _______________________________

VIDEO 

Fermiamo lo scempio in Basilicata dove si potrebbe destinare fino al 70% del territorio regionale allo sfruttamento petrolifero. Serve una mobilitazione permanente delle popolazioni meridionali contro questa violenza dello stato italiano che continua a considerare il Mezzogiorno solo una colonia da spremere e che ha consegnato i nostri territori alle compagnie petrolifere

 ORA E' TEMPO DI REAGIRE!

   
 Print   
 Video    

Video "Un Altro Sud c'è". Rassegna di immagini del Sud stereotipato della criminalità e del degrado contrapposto al Sud positivo, della gente perbene, degli eroi, della cultura, dell'arte, della Storia di un popolo che è stato Nazione per otto secoli.

   
 Print   
 LIBERA    

L'ALTRO SUD aderisce a

   
 Print   
 Traditional Minorities    

 

 

Mission

"United in diversity", states the European Union. The European Parliament needs to guarantee that we live up to that statement and defend our diversity, a diversity which is best measured by the well being of Europe’s national and linguistic minorities.

Role of the Intergroup
The Intergroup serves as an open forum for exchanging ideas and views on the situation and future of traditional minorities, national communities and languages. In order to promote awareness and understanding of minority issues in Europe, the Intergroup serves as a meeting point for political groups, European institutions, non-governmental organisations and minority representatives. 
   
 Print   
      

 

Nicola Perrini, ingegnere, docente di elettronica con numerose esperienze professionali - in particolare nel campo delle Energie Rinnovabili e dell'impiantistica industriale - è attualmente Coordinatore Nazionale de L'Altro Sud-UDS. Meridionalista doc, è autore stimatissimo di numerosi contributi sulla Questione Meridionale e sulle nuove opportunità di sviluppo del Mezzogiorno. 

coordinamento.nazionale@laltrosud.it 

   
 Print   
 VIVI IL SUD    

ORA PENSIAMO A NOI. Diamo forza alle nostre realtà produttive.

Dei prodotti che i cittadini meridionali acquistano, solo il 6% è made in Sud. Un consumo più consapevole potrebbe ribaltare il destino della nostra terra.

Ti invitiamo a comprare, dove è possibile, prodotti del nostro Sud o fare una vacanza nelle nostre bellissime regioni. Inviaci il tuo nome, costruiremo insieme, con orgoglio, un grande esercito di cittadini che, amando la propria comunità, scende in campo concretamente per difendere l'occupazione e la ricchezza di tutto il Mezzogiorno. 

Inviaci la tua adesione a:

laltrosud@laltrosud.it

   
 Print   
 VIDEO    

Intervista ad Antonio Gentile (presidente L'ALTRO SUD)

   
 Print   
      

 

l'Altro Sud - Uds è anche su

Per accedere alle pagine di Facebook bisogna essere registrati. Chi è interessato, può farlo cliccando qui.

Gruppi su facebook promossi da l'Altro Sud-Uds:

L'ALTRO SUD!

Salviamo lo stabilimento FIAT di Pomigliano d'Arco

Forza Napoli...in tutti i sensi!

Caserta non è solo camorra e "monnezza"

 Ci bastava Caligola a fare senatori i cavalli!

   
 Print   
 UsersOnline    
Membership Membership:
Latest New User Latest: MaritaEagle
New Today New Today: 1
New Yesterday New Yesterday: 1
User Count Overall: 5474

People Online People Online:
Visitors Visitors: 8
Members Members: 0
Total Total: 8

Online Now Online Now:
   
 Print   
 visitatore n°    
contadores de visitascontatori web
   
 Print   
 New_Blog    
You must be logged in and have permission to create or edit a blog.
   
 Print   
 Blog_List    
   
 Print   
 LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    
Location: BlogsL'ALTRO SUD    
Posted by: 242658@aruba.it 08/05/2013 16.35

LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'

L'indipendenza è dare più successo alla Scozia. Nella sua forma più semplice, è la capacità di prendere da soli le nostre decisioni, allo stesso modo di come fanno gli altri paesi . La Scozia è una società e una nazione. Nessuno si preoccupa di più del successo della Scozia che le persone che vivono qui e che, in ultima analisi, è il motivo per cui l'indipendenza è la scelta migliore per il nostro futuro.

Con l'indipendenza possiamo lavorare insieme per rendere la Scozia un paese più ambizioso e dinamico. Siamo in grado di creare un ambiente in cui le nostre industrie esistenti e quelle nuove possano crescere con più forza. Noi avremo le leve economiche per creare nuovi posti di lavoro e di sfruttare al massimo le nostre risorse, come la manna dell'energia verde. E invece di tanti giovani costretti a lasciare la Scozia per soddisfare le loro ambizioni, saremmo in grado di farli rimanere e sfruttare le maggiori opportunità qui. Avremo i poteri per affrontare le priorità della gente in Scozia, dalle pensioni alla custodia dei bambini. La Scozia potrebbe fare ancora di più per guidare il mondo in settori quali l'energia rinnovabile e la lotta ai cambiamenti climatici, e fare la nostra parte nella creazione di un mondo più pacifico e stabile. L'Indipendenza ci permetterà di fare della Scozia il posto migliore in cui vivere.

E Indipendenza significherà un forte, rapporto nuovo tra la Scozia e il resto del Regno Unito. Si creerà un partenariato tra pari - una unione sociale da sostituire all'attuale unione politica. Indipendenza significa che la Scozia sarà gestita sempre dai governi che eleggiamo, la sterlina sarà la nostra moneta e ci sarà ancora possibile guardare i nostri programmi preferiti in TV. Come membri della UE ci sarà l'apertura delle frontiere, diritti condivisi, il libero scambio e la cooperazione su vasta scala.

La grande differenza sarà che il futuro della Scozia sarà nelle nostre mani. Invece di decidere solo di alcune questioni qui in Scozia, l'Indipendenza ci permetterà di prendere decisioni su tutti i grandi temi. Questa è la realtà dell'Indipendenza in questo mondo interdipendente.

La Scozia ottiene il 9,3% della spesa nel Regno Unito, ma genera il 9,9% di tasse nel Regno Unito. Le finanze della Scozia sono più forti rispetto al Regno Unito nel suo complesso per la somma di £ 4400000000 - questo è pari £ 824 per ogni uomo, donna e bambino in Scozia.

I dati rilasciati nel gennaio 2012 dalla ditta M & G Investments hanno mostrato che il debito della Scozia, come percentuale della ricchezza nazionale, era più piccolo rispetto a quello del Regno Unito. Per la Scozia è stata del 56%, per il Regno Unito il 63% - come dice il rapporto. Il punto di partenza della Scozia sembra migliore rispetto al Regno Unito nel suo insieme.

E grazie al petrolio del Mare del Nord e del gas, per un valore fino a £ 1500000000000, abbiamo una delle migliori risorse per il futuro - non vi è più valore proveniente dal Mare del Nord nel corso dei prossimi 40 anni che è stato generato nel corso degli ultimi 40 . Con i poteri dell'Indipendenza, siamo in grado di costituire un fondo che durerà per decenni. Nel corso dei prossimi sei anni, le entrate fiscali sono previsti per essere £ 48000000000. 

Ma il petrolio e il gas non sono le nostre uniche garanzie per il futuro. La Scozia ha il 25% del potenziale offshore di energia delle maree e del vento della UE, con alcune stime che suggeriscono che questo potrebbe valere 14000000000 £ all'anno. Per la nostra dimensione, abbiamo la più forte base di ricerca universitaria del mondo. Abbiamo settori chiave e in crescita tra cui il turismo, cibo e bevande (compresi whisky), il settore finanziario, l'ingegneria e le scienze della vita.

La questione non è se la Scozia può permettersi di essere indipendente. Abbiamo le persone, le risorse e l'ingegnosità di prosperare. Invece dovremmo chiederci, perché la Scozia non sta facendo oggi il meglio, data tutta la ricchezza naturale e umana di cui gode.

 

Together we can make Scotland better!

Referendum del 18 settembre 2014 per l'indipendenza della Scozia

Dagli Amici scozzesi del PNPS. 

 

Permalink |  Trackback

Comments (10)   Add Comment
Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Pasquale on 08/05/2013 19.04
Riprendiamoci anche noi la libertà di scegliere il nostro futuro, mai più schiavi di nessuno.

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Marcello on 09/05/2013 7.41
Alé Sud vola anche tu verso l'autonomia!

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Nix on 09/05/2013 9.30
Molti degli argomenti dell'articolo riguardano anche il Sud Italia. Tante risorse, tante energie e la popolazione più giovane della nazione non possono essere mortificati in questo modo, costretti all'emigrazione e tagliati fuori da ogni sviluppo, per favorire altri territori. Una nuova consapevolezza, una giusta dose di orgoglio e tanta determinazione ci dovranno portare alla autodeterminazione.

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Oreste Piantedosi on 09/05/2013 17.05
Grande!, Grande!, Grande! In Europa molti popoli si preparano all'autonomia e all'indipendenza. Ora tocca a noi ritornare ad essere quel grande popolo che siamo stati, è l'unica alternativa alla nostra emarginazione. Viva il Sud libero!!!!!!!!

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Massimo on 10/05/2013 17.18
Ci vorrebbe anche per noi un eroe come William Wallace anche se finì male. Nella versione moderna serve un'azione politica di un movimento credibile come il vostro. Coraggio ragazzi!

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Susy on 11/05/2013 13.52
Diamoci da fare e tutto può veramente cambiare.

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Michele on 11/05/2013 18.30
Scozia , Irlanda, Catalunya etc..... speriamo di vedere anche il nostro Meridione ritornare libero e autonomo. indubbiamente non c'è altra soluzione per noi

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Mimmo on 13/05/2013 17.31
INSIEME POSSIAMO CAMBIARE IL SUD! questo deve essere anche il nostro credo.

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Gli amici di Carmela on 16/05/2013 17.15
la famiglia di Carmela ringrazia di cuore l'Altro sud per il suo impegno di solidarietà che ci ha permesso di affrontare con maggiore disponibilità i nostri problemi Grazie Antonio per la tua partecipazione, questo è il Sud che ci piace.

Re: LA SCOZIA VERSO LA LIBERTA'    By Salvatore on 18/05/2013 16.48
Smettiamola di piangerci addosso come verginelle capricciose e mandiamo al diavolo questi invertebrati di politici nazionali e locali. Ritroviamo anche noi la nostra libertà e poniamoci alla guida di un grande cambiamento. Ora o mai più.


Your name:
Title:
Comment:
Add Comment   Cancel 
   
  
 Blog_Archive    
Archive
<October 2020>
SunMonTueWedThuFriSat
27282930123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Monthly
September, 2020
June, 2020
April, 2020
March, 2020
February, 2020
January, 2020
May, 2019
March, 2019
January, 2019
November, 2018
October, 2018
June, 2018
May, 2018
April, 2018
February, 2018
November, 2017
October, 2017
August, 2017
May, 2017
March, 2017
February, 2017
December, 2016
September, 2016
July, 2016
January, 2016
December, 2015
November, 2015
October, 2015
September, 2015
August, 2015
June, 2015
May, 2015
April, 2015
March, 2015
February, 2015
January, 2015
December, 2014
November, 2014
October, 2014
September, 2014
August, 2014
July, 2014
June, 2014
May, 2014
April, 2014
March, 2014
February, 2014
January, 2014
December, 2013
November, 2013
October, 2013
September, 2013
July, 2013
June, 2013
May, 2013
April, 2013
March, 2013
February, 2013
January, 2013
December, 2012
November, 2012
October, 2012
September, 2012
August, 2012
July, 2012
June, 2012
May, 2012
April, 2012
March, 2012
February, 2012
January, 2012
December, 2011
November, 2011
October, 2011
September, 2011
August, 2011
July, 2011
June, 2011
May, 2011
April, 2011
March, 2011
February, 2011
January, 2011
December, 2010
November, 2010
October, 2010
September, 2010
July, 2010
June, 2010
May, 2010
April, 2010
March, 2010
February, 2010
December, 2009
October, 2009
September, 2009
August, 2009
July, 2009
June, 2009
May, 2009
April, 2009
March, 2009
February, 2009
January, 2009
December, 2008
October, 2008
   
 Print   
      

 

Ti riconosci solo nel Sud del sottosviluppo, della criminalità organizzata, del degrado socio-ambientale e degli atteggiamenti incivili?

NOI NO!
 
Noi c'identifichiamo nel Sud della gente onesta, operosa, intelligente, che è la maggioranza della popolazione meridionale.
 
Noi crediamo nel Sud della legalità, della cultura, della sana ed efficiente imprenditorialità, della ricerca avanzata, delle professioni e del grande ed eccezionale patrimonio artistico.
 
Noi sappiamo che il Sud è stato tra i principali protagonisti della storia e della civiltà mediterranea ed europea.
 
 
PER DARE VOCE A QUEST'ALTRO SUD SCENDIAMO IN CAMPO!
   
 Print   
      

Morti per la LEGALITA'. Morti per la LIBERTA'. Morti per UN ALTRO SUD.

 

 

   
 Print   
Home :: Il Manifesto e le Nostre Idee :: Origini della Secessione Italiana :: Manifesto EFA per le elezioni europee 2019 :: L'identità meridionale :: I nostri impegni per il Sud :: La bustina suddista :: Comunicati stampa :: Video :: l'Altro Sud e l'Ambiente :: Hanno detto di Napoli :: Eventi ed Appuntamenti :: Forum :: Archivio Documenti :: Organizzazione e Contatti :: Tesseramento e Statuto :: Sostienici :: Elezioni Regionali 2010 - Comunali 2011 :: Elezioni Amministrative 2009
Copyright (c) 2007    ::   Terms Of Use